LE AVANGUARDIE del '900 SFILANO AL CECONI

70 abiti ispirati ai pittori hanno trasformato l'Istituto in passerella d'alta moda 

Creare l'arte del futuro imitando i memorabili artisti che hanno rappresentato le Avanguardie pittoriche del '900. L'Istituto Ceconi ha organizzato questo sabato, nel cortile divenuto scenografia per un appuntamento di fine anno degno delle copertine patinate, un evento speciale, unico nel suo genere, mostrando le capacità della sezione Moda, con l'accompagnamento musicale dal vivo e performance atletiche e di break dance di allievi già selezionati, fra l'altro, da Accademie estere. I quadri cubisti, futuristi, espressionisti, dadaisti sono diventati per gli studenti fonte di ispirazione per abiti che parlano di Van Gogh, Klimt, Mucha, Munch, e ancora Matisse, Picasso, Boccioni...senza dimenticare astrattismo, costruttivismo, De Chirico, Kandinsky, Mirò, Dalì... Protagoniste dell'iniziativa da tutto esaurito le classi della sezione Moda i cui iscritti si sono dedicati alla progettazione (con la scelta del proprio quadro di riferimento) e alla realizzazione dei vestiti curando ogni fase, dal cartamodello alla scelta dei tessuti, grazie al supporto e alla supervisione delle insegnanti di indirizzo. 

Nuovi linguaggi, nuovi codici e nuovi segni hanno sfilato, tramite abiti in libertà, trasformativi e di 'rottura', risultato di un intenso anno di lavoro. Docenti, genitori e speciali osservatori in cerca di nuovi talenti e di modelli e modelle in proiezione verso il mondo del lavoro hanno ammirato i quadri riprendere vita grazie alle opere dell'ingegno tessile indossate dalle allieve stesse. E fra i giovani talenti qualcuno è stato già individuato e pre-selezionato per proposte lavorative.

Una settantina gli abiti, indossati dalle ideatrici dei progetti, che esprimono dinamismo e vitalità, catturano l'attenzione grazie a colori e geometrie misti a giochi antineutrali (per riprendere il mantra del vestito antineutrale codificato dal Manifesto dei futuristi); proposte fra genialità e ardire, come la pittura direttamente sull'abito per far prendere vita ai cerchi di Kandinsky, anticipazione di nuovi schemi rivisitando surrealismo e pop art per guardare verso nuove frontiere della moda pittorica. 

(In allegato la foto della classe 5IAM  insieme alle insegnanti di indirizzo moda e tessile)

dott.ssa Irene Giurovich
Foto