Arti ausiliarie delle professioni sanitarie - Odontotecnico

 

COSA FA L’ODONTOTECNICO?

L’odontotecnico, collaborando con il dentista per migliorare l’aspetto funzionale, estetico e la salute del paziente fornisce un servizio sanitario di grande valore. È un professionista sanitario che crea dispositivi medici su misura: protesi per sostituire i denti naturali persi o parzialmente compromessi e costruisce anche apparecchi ortodontici. Usa abilità manuali, artistiche e alta tecnologia per creare ricostruzioni dentali individuali fisse o mobili e protesi su impianti.

 

CHE QUALITÀ DEVE AVERE L’ODONTOTECNICO?

  • Capacità manuali e nel disegno;
  • Precisione e cura del dettaglio;
  • Propensione per le nuove tecnologie informatiche (CAD);
  • Interesse per l’ambito sanitario.

 

COME SI DIVENTA ODONTOTECNICI?

Diploma di maturità (5 anni) presso un istituto professionale con indirizzo odontotecnico. Materie professionalizzanti: anatomia e igiene, gnatologia, chimica, scienze dei materiali dentali, rappresentazione e modellazione odontotecnica, esercitazioni pratiche di laboratorio odontotecnico.

 

E DOPO IL DIPLOMA? OPPORTUNITÀ DI LAVORO

  • Lavoro dipendente presso laboratori odontotecnici privati;
  • Lavoro presso industrie fornitrici di prodotti e materiali dentali;
  • Promotore commerciale di prodotti e materiali dentali;
  • Assistente alla poltrona presso studi dentistici;
  • Lavoro autonomo: conseguendo l’abilitazione alla professione (dopo la maturità) è possibile diventare titolari di un laboratorio

 

POSSIBILITÀ DI PROSEGUIRE GLI STUDI

Dopo la maturità è possibile iscriversi a qualunque facoltà universitaria, gli indirizzi più attinenti al percorso di studi sono:

  • Laurea triennale di indirizzo sanitario per igienista dentale, tecnico di laboratorio biomedico, infermiere professionale o altri percorsi sanitari.
  • Laurea in odontoiatria, medicina e chirurgia, igienista dentale, biologia, farmacia.

- Quadro orario odontotecnici.pdf